venerdì 30 marzo 2018

Ritrovato a Istanbul il cadavere dell’italiano scomparso

E’ stato trovato a Istanbul il corpo di Alessandro Fiori, italiano di 33 anni, scomparso nella megalopoli turca il 14 marzo, il giorno dopo il suo arrivo. La causa della morte dell’uomo, che avrebbe la testa fracassata, sarà determinata all’autopsia. 

“Il test del Dna ha confermato che il cadavere ritrovato questa mattina nella zona di Sarayburnu a Istanbul è quello del connazionale Alessandro Fiori, scomparso in Turchia il 14 marzo”, hanno riferito fonti della Farnesina. Gli inquirenti della Procura di Roma hanno aperto un fascicolo: l’ipotesi di reato rubricata dai magistrati è quella di omicidio. 

Fiori, originario di Soncino, in provincia di Cremona, manager di una società di marketing, era arrivato a Istanbul il 13 marzo e il giorno dopo era uscito dal suo albergo nel quartiere di Sisli, dirigendosi verso Taksim e poi verso l’area di Tophane, secondo la ricostruzione della polizia in base alle immagini della telecamere di sicurezza della zona. Poi era sparito. Il padre Eligio sarebbe già a Istanbul e avrebbe già riconosciuto il corpo del figlio, scrive Haberturk.

.


Nessun commento :

Posta un commento