martedì 20 febbraio 2018

Decine di persone morte sommerse nella notte dai rifiuti

Quattordici persone sono morte la notte scorsa sommerse da montagne di rifiuti provenienti da una discarica crollata a causa delle piogge torrenziali nella capitale del Mozambico, Maputo. Lo si è appreso dai servizi di soccorso. 

A seguito di fortissime precipitazioni, giganteschi cumuli di rifiuti hanno travolto delle fragili abitazioni nel quartiere di Hulene, nella bidonville di Maputo, uccidendo diversi occupanti nel sonno. Cinque abitazioni sono state completamente distrutte. I soccorsi temono che si aggravi il bilancio. “Le informazioni che abbiamo ricevuto dalle autorità locali sono che il numero di persone che vive in queste case supera quello dei decessi, per cui le ricerche proseguiranno”, ha dichiarato alla stampa un portavoce dei servizi, Leonilde Pelembe. 

“Abito in questo quartiere perché non ho altro dove andare”, ha spiegato una abitante del quartiere, Maria Huo. “Sono più di dieci anni che la discarica avrebbe dovuto essere chiusa perché era piena, ma ha continuato a riempirsi di rifiuti”, ha denunciato una responsabile di quartiere, Teresa Mangue, intervistata dall’Afp. Le violente piogge che si sono abbattute su Maputo da domenica hanno provocato anche inondazioni, danneggiando strade e case.

.


Nessun commento :

Posta un commento