martedì 1 dicembre 2015

Sgominata cellula jihadista "Questo sara' l'ultimo Papa"

Messaggi contro il Papa, e contro l'ambasciatrice americana. I quattro arrestati oggi durante il blitz antiterrorismo della Polizia di Stato di Brescia, in collaborazione con la Polizia kosovara, in rete minacciavano anche Papa Bergoglio, a parte esaltare i fatti di Parigi. Lo ha detto il procuratore capo di Brescia Tommaso Buonanno, durante una conferenza stampa in procura. Sull'ambasciatrice aveva scritto "Questa miscredente merita la punizione con la sharia" spiega Buonanno. Ma "I piu' allarmanti erano quelli riferiti al Papa: 'E adesso dove andrai? Ricordati che non ci sara' piu' un Papa dopo questo. Questo e' l'ultimo. State buoni che loro verranno in Vaticano".

"Nelle dimore perquisite in Kosovo nell'ambito dell'operazione - compiuta contestualmente sul territorio italiano e kosovaro - sono state rinvenute armi. Quella compiutasi nella notte - spiega Carmine Esposito intervenuto ad Agora' su RaiTre - e' un'operazione condotta in seguito ad un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, dalla Digos e in stretto raccordo con la Procura Speciale internazionale del Kosovo e la Direzione nazionale antiterrorismo del Kosovo. Si tratta di profili di rischio in relazione a derive terroristiche di matrice islamica con particolare riferimento a condotte di propaganda, reclutamento, finanziamento del sedicente stato islamico. I reati contestati a queste persone - conclude il questore - sono apologia del terrorismo e istigazione all'odio razziale".
.


Nessun commento :

Posta un commento