giovedì 3 dicembre 2015

Doping, chiesta la squalifica per 24 atleti azzurri

L'Ufficio di Procura Antidoping della NADO (National Antidoping Organization) Italia ha deferito 26 atleti azzurri, con richiesta, da parte della Procura Antidoping della Nado-Italia, di 2 anni di squalifica per eluso controllo. I provvedimenti sono stati decisi sulla base delle indagini "Olimpia" svolte dalla Procura di Bolzano ed agli esiti degli accertamenti svolti in ambito sportivo con l'apertura di procedimenti disciplinari nei confronti di 65 atleti per violazione dell'art. 2.3 (eluso controllo) ed art. 2.4 (mancata reperibilità) , nonché delle verifiche e dei riscontri alle dichiarazioni rese dai medesimi nelle audizioni ed alla documentazione prodotta da detti atleti. 

Chiesta l'archiviazione per gli altri 34 atleti. Tra gli atleti di cui è stata chiesta la squalifica ci sono anche i triplisti Donato, bronzo a Londra 2012, Greco e Schembri, l'ex astista Gibilisco, già ritirato, il lunghista Andrew Howe, il campione europeo di maratona Meucci. Questi la lista dei 26 atleti deferiti pubblicata dalla "Gazzetta dello sport" online: Roberto Bertolini; Migidio Bourifa; Filippo Campioli; Simone Collio; Roberto Donati; Fabrizio Donato; Giovanni Faloci; Matteo Galvan; Giuseppe Gibilisco; Daniele Greco; Andrew Howe; Anna Incerti; Andrea Lalli; Stefano La Rosa; Claudio Licciardello; Daniele Meucci; Christian Obrist; Ruggero Pertile; Jacques Riparelli; Silvia Salis; Fabrizio Schembri; Daniele Secci; Daddour Slimani; Gianluca Tamberi; Marco Vistalli; Silvia Weissteiner. 

Tra i 39 archiviati, oltre a Simona La Mantia e Antonietta Di Martino, anche il marciatore Alex Schwazer che, dopo la positività conclamata, sta ora cercando uno sconto di squalifica per poter gareggiare ai prossimi Giochi. 
.


Nessun commento :

Posta un commento