mercoledì 25 novembre 2015

Turchia abbatte jet russo Putin: "Pugnalata alle spalle"

Un caccia russo è stato abbattuto dalle forze turche sulle montagne di Jabal al-Turkoman, vicino a Latakia e al confine tra Siria e Turchia. Il ministero della Difesa russo ha precisato che l'aereo da guerra, un Su-24, è stato colpito mentre si trovava nello spazio aereo siriano a seimila metri di altitudine e non in quello turco. Diversa la versione delle forze armate di Ankara, secondo le quali il caccia è stato avvertito di aver sconfinato per ben dieci volte in cinque minuti prima di essere colpito e l'abbattimento è avvenuto solo dopo che aveva dimostrato di non ascoltare gli avvertimenti.

A bordo del Su-24 c'erano due piloti. Secondo le informazioni preliminari raccolte dallo stato maggiore russo, di cui ha dato notizia l'agenzia Ria Novosti, uno dei due è stato ucciso da un colpo sparato da terra mentre scendeva in paracadute. Un elicottero, inoltre, è stato attaccato mentre era impegnato in una missione di recupero dei piloti. Un membro dell'equipaggio è stato ucciso e l'elicottero rimasto danneggiato.
.

Nessun commento :

Posta un commento