giovedì 17 aprile 2014

A Berlino arriva una app per 'prenotare' le prostitute

A Berlino, la città in cui i bordelli sono ancora legali, ecco una trovata d'avanguardia a tutela delle prostitute: una app per contattarle e proteggerle dalla strada. L'idea è venuta a una giovane berlinese di 26 anni, che la racconta al tabloid Bz, senza far ricorso a pseudonimi. "Mi è capitato di passare d'inverno per la Oranienburger Strasse, insieme a degli amici - racconta Pia Poppenreiter - e ho visto le prostitute in cerca di clienti al freddo polare. Ho pensato che sarebbe stato meglio se fossero state al caldo, e potessero essere prenotate via app". 

È nata così l'idea di una start up, che a dire della giovane Pia starebbe funzionando già bene. "Messo in tasca il master in Etica economica - spiega - cercavo una sfida".
.

Nessun commento :

Posta un commento