giovedì 4 ottobre 2018

Goblin, il corpo celeste più lontano del Sistema Solare

Scoperto il corpo celeste più distante mai avvistato nel Sistema Solare. La sua sigla è 2015 TG387, ma è stato chiamato Goblin: ha un diametro di circa 300 chilometri e impiega 40.000 anni per compiere la sua orbita intorno al Sole. E' stato visto per caso, mentre si dava la caccia all'inafferrabile Pianeta X, o Pianeta 9. La scoperta, pubblicata sull'Astronomical journal, risale al 2015 ed è stata confermata e annunciata oggi dal Centro per i pianeti minori dell'Unione Astronomica Internazionale (Iau).

L'orbita straordinariamente allungata di Goblin sembrerebbe confermare la presenza del Pianeta X, secondo i ricercatori Scott Sheppard della Carnegie Institution for Science, Chad Trujillo della Northern Arizona University e David Tholen dell'università delle Hawaii, il gruppo che ormai guida la caccia a questo elusivo pianeta. Il corpo celeste si trova a circa 80 volte la distanza tra la Terra e il Sole o unità astronomiche (Plutone si trova a 34). Pur non avendo il record del perielio più distante (cioè il punto di minima distanza dal Sole), che spetta ad altri due corpi celesti della nube di Oort (2012 VP113 e Sedna), Goblin è quello che viaggia più lontano. Il suo punto di massima distanza dal Sole, o afelio, è di 2.300 unità astronomiche, mentre quello di Sedna è di 937.

Vista la loro enorme distanza, questi corpi celesti non interagiscono a livello di gravità con i pianeti giganti come Nettuno o Giove. Secondo gli astronomi, Goblin rappresenterebbe la conferma dell'esistenza di un corpo massiccio, con una massa dieci volte superiore a quella della Terra, che 'strattona' con la sua immensa gravità le orbite di questi corpi celesti così lontani.

.

mercoledì 3 ottobre 2018

E' italiano il linguaggio che fa collaborare i robot tra loro

Oltre che con gli uomini, i robot stanno imparando ad interagire e a collaborare fra loro. In Italia, presso l'Istituto Italiano di tecnologia (Iit), si sta mettendo a punto il linguaggio che utilizzeranno. Il linguaggio è stato sperimentato su due robot umanoidi quando uno ha aiutato l'altro ad alzarsi da una sedia. La ricerca è condotta nell'ambito del progetto europeo An.Dy, il cui responsabile scientifico per l'Iit è Daniele Pucci, ed è pubblicata sul sito arXiv.

"L'obiettivo del progetto è quello di creare algoritmi di intelligenza artificiale affinché i robot umanoidi riescano a collaborare con l'uomo e fra di loro", ha detto all'ANSA Pucci. Il primo passo della ricerca, ha aggiunto, "è stato far collaborare i robot con gli esseri umani", che è la base per "arrivare alla collaborazione tra robot e robot". Dopo i risultati ottenuti lo scorso anno sulla collaborazione tra robot e uomo, i ricercatori hanno "esteso gli algoritmi di intelligenza artificiale in modo che il robot riesca a collaborare anche con gli altri robot". Collaborare, ha aggiunto l'esperto, "significa portare a termine un compito assieme e per farlo bisogna che i robot si scambino informazioni".

A tal fine i ricercatori hanno "definito le equazioni di intelligenza cognitiva e motoria che regolano il movimento congiunto di due robot".

Protagonsta dell'esperimento è il celebre robot bambino iCub, nato all'Iit e utilizzato in numerosi laboratori in tutto il mondo.  "Il robot - ha spiegato Pucci - capisce che l'altro si sta alzando perché, tramite un collegamento wireless, i due  si scambiano informazioni relative  posizione, sforzo e velocità di movimento". Quest'ultima informazione "è fondamentale perché l'altro robot possa intervenire quando lo sforzo del suo compagno è eccessivo ed è cruciale per i robot di servizio che aiuteranno l'uomo".

.

lunedì 1 ottobre 2018

Ferrovie Sud Est presenta nuovi bus

Elevato confort di viaggio e standard di sicurezza, classe Euro 6, attrezzati con moderni sistemi di geolocalizzazione e dotati di impianto di videosorveglianza, climatizzazione e sensori per il conteggio dei passeggeri a bordo: sono i nuovi bus che fanno parte della flotta presentata da Ferrovie del Sud Est a Lecce. Sono stati presentati dall'Assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, dall'Ad e dal Dg di FSE, Luigi Lenci e Giorgio Botti.

Hanno una capienza di 51 posti a sedere e 26 in piedi. Da gennaio 2017 ad oggi Ferrovie del Sud Est ha rinnovato il 40% della flotta, abbassandone l'età media da 15 a meno di otto anni, in linea con gli standard europei: 137 bus su un totale di 350. Ai 69, classe Euro 5 e Euro 6, arrivati nel corso del 2017 si affiancano altri 68 nuovi mezzi Euro 6, cofinanziati dalla Regione Puglia. Investimento complessivo 26,5mln

Per andare incontro alle esigenze dei pendolari salentini, FSE ha potenziato da metà settembre il trasporto scolastico su gomma sulle linee Gallipoli - Casarano e Tricase - Casarano e aggiunto una coppia di treni tra Casarano e Tricase (Casarano 6.43 - Tricase 7.45 e Tricase 7.42 - Casarano 8.54). I mezzi sono dotati di pedana per la salita e la discesa delle persone a ridotta mobilità e di dispositivi per il controllo e validazione dei titoli di viaggio contactless. Sono lunghi 12 metri e larghi 2,5.

Grazie al rinnovo e all'implementazione della rete vendita, i biglietti si possono acquistare, oltre che alla biglietteria di Lecce, nelle 24 self service installate nelle principali stazioni salentine e negli oltre 370 punti vendita convenzionati (esercizi commerciali e agenzie di viaggio) presenti su tutto il territorio salentino. Inoltre, l'App di Trenitalia e i siti web fseonline.it e trenitalia.com consentono l'acquisto direttamente online.

.

Al via la settimana dell'allattamento al seno

Prende il via la settimana mondiale dell'allattamento al seno. Per una migliore salute dei bambini, l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e l'Unicef raccomandano ove possibile l'allattamento esclusivo al seno per i primi sei mesi di vita, seguito da un allattamento al seno complementare nel periodo successivo. Lo scopo è aiutare il passaggio dall'allattamento esclusivo all'allattamento abbinato a cibi consumati insieme al resto della famiglia, nel modo più salutare possibile. 

La Campagna Mondiale della Sam (Settimana Mondiale per l'Allattamento Materno) si ripete ogni anno dal 1992 nella prima settimana di ottobre per porre l'attenzione su vari argomenti legati all'allattamento al seno, affinché sia protetto, promosso e sostenuto nel modo adeguato e corretto.

La Sam è promossa dall'Alleanza Mondiale per interventi a favore dell'Allattamento (WABA - World Alliance for Breastfeeding Action) e per l'Italia dall'affiliato Mami (Movimento Allattamento Materno Italiano). Numerose sono le iniziative sul territorio, dall'ospedale Sant'Anna di Torino a quello di Erba, passando per diverse associazioni presenti sul territorio, in diverse Regioni d'Italia.

.

In arrivo temporali, freddo e venti forti

Assaggio d'autunno dopo un'estate prolungata. Una perturbazione proveniente dal Nord-Europa porterà correnti di aria fredda coinvolgendo buona parte del Nord, in estensione successivamente anche alla Toscana. Previsti anche venti forti ed un sensibile calo termico. Lo indica un'allerta meteo della Protezione civile.

Dalla tarda mattinata di lunedì, dunque, attese precipitazioni da sparse a diffuse anche a carattere di rovescio o temporale su Piemonte, Toscana ed Emilia-Romagna. Le piogge saranno caratterizzate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Dal pomeriggio di lunedì si prevedono, inoltre, venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Veneto, Emilia-Romagna e Sardegna, con mareggiate lungo le coste esposte.

Valutata per domani allerta gialla per rischio idrogeologico su Piemonte, Emilia-Romagna, alta Toscana, Lazio, Marche settentrionali, Abruzzo occidentale e su buona parte dei bacini molisani.   

.

Barzelletta: Vita coniugale



.