lunedì 2 luglio 2018

Messico, Obrador eletto presidente

Una giornata storica è cominciata oggi in Messico per la annunciata ampia vittoria nelle elezioni presidenziali, svoltesi ieri, del leader di centro-sinistra del movimento Morena, Andrés Manuel López Obrador, riconosciuta da tutti gli altri candidati. L'importanza dell'evento è stata sottolineata immediatamente da un tweet del presidente americano Donald Trump in cui, dopo essersi congratulato con il vincitore, ha assicurato: "Sono ansiosissimo di poter lavorare con lui.

L'affluenza alle urne è stata fra il 62,9 ed il 63,8% degli aventi diritto. Mentre decine di migliaia di persone si riunivano nella storica piazza dello Zócalo a Città del Messico, López Obrador ha pronunciato un primo discorso in cui ha invitato i messicani alla riconciliazione. Ed ha assicurato che la coalizione da lui guidata (Juntos Haremos Historia) "non punta a costruire una dittatura, per cui i cambiamenti promessi avverranno in base all'ordine istituzionale esistente". 

López Obrador ha infine garantito "libertà di espressione, imprenditoriale e religiosa" ed ha ribadito il primato dei diritti consacrati nella Costituzione.

.

Nessun commento :

Posta un commento