martedì 9 gennaio 2018

La Corea del Nord invierà atleti alle Olimpiadi

La Corea del Nord ha offerto di inviare atleti e una delegazione di alto livello alle Olimpiadi invernali, che si terranno a febbraio nella Corea del Sud, nel primo colloquio in due anni tra i due paesi che si dividono la Penisola coreana dopo mesi di tensione per i programmi nucleare e missilistico di Pyongyang. Seul ha inoltre proposto che durante i Giochi – i quali si svolgeranno tra il 9 e il 25 febbraio – siano consentiti incontri tra le famiglie rimaste separate dalla guerra del 1950-53. 

Il ministro dell’Unificazione del Sud Cho Myoung-gyon e il capodelegazione nordcoreano Ro Son Gwon si sono stretti la mano all’ingresso del palazzo e di nuovo al tavolo. In accordo alle pratiche standard del Nord, Ri indossava la spilletta al bavero della giacca con l’immagine del fondatore della Repubblica democratica popolare di Corea Kim Il Sung e del figlio Kim Jong Il. Cho invece indossava una spilletta con la bandiera sudcoreana. 

Oltre a inviare gli atleti, il Nord ha proposto di mandare una delegazione di alto livello, sostenitori della squadra nordcoreana, artisti e un team di dimostrazione del taekwondo, l’arte marziale coreana, ha spiegato il viceministro dell’Unificazione sudcoreano Chun Hae-sung. Seul ha proposto che le due parti marcino assieme alla cerimonia di apertura, ha aggiunto, e ha proposto la ripresa delle riunioni familiari, oltre che il dialogo tra le due Croci rosse nazionali e a livello militare per evitare “scontri accidentali”.

.

Nessun commento :

Posta un commento