martedì 19 dicembre 2017

Tlc, a Prato la prima comunicazione quantistica ultrasicura

Sarà sperimentata a Prato la prima infrastruttura italiana per la comunicazione quantistica civile tramite fibra ottica, un sistema di trasmissione dati intrinsecamente sicuro grazie alla tecnologia quantistica, già testata a livello internazionale in campo militare e tra istituti bancari in Svizzera e Austria. E' stato infatti firmato il Protocollo d’intesa tra Comune di Prato, Consiglio nazionale delle ricerche e Università di Firenze per dare il via alla sperimentazione. Presenti il sindaco Matteo Biffoni, il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei e il presidente del Cnr Massimo Inguscio. La scelta di Prato è stata strettamente legata alla sperimentazione del 5g sul territorio: “Migliorare i servizi ad aziende e cittadini, migliorare la loro sicurezza, significa anche questo. 

La sicurezza informatica non è un tema di fantascienza, ma un’esigenza concreta alla quale la tecnologia può offrire risposte e con questa sperimentazione che sarà realizzata a Prato l’Italia sarà uno dei Paesi più all’avanguardia dell’Unione europea – ha spiegato il sottosegretario Giacomelli -. 

La scelta del Governo di investire sulla banda ultra larga in cinque città, quando all’Europa ne sarebbe bastata una, è legata all’obiettivo di fare dell’Italia un hub europeo che sfrutti la nostra capacità di fare ricerca, la nostra imprenditorialità, creatività e talento”.

.



Nessun commento :

Posta un commento