giovedì 28 settembre 2017

Il diamante del secolo battuto all'asta per 53milioni di dollari

Gli addetti ai lavori parlano di “cifra modica” e di “svendita” per “Lesedi La Rona”, il diamante grezzo da 1.109 carati secondo soltanto al leggendario “Cullinan” da 3.016,75 (scoperto nel 1905 in Sudafrica e poi tagliato in 9 diamanti usati per i gioielli della corona britannica). Lesedi La Rona (che in lingua tswana vuol dire “la nostra luce”) è stato battuto per 53milioni di dollari. Il nuovo proprietario è Laurence Graffe, il gioielliere inglese che ha portato a termine le trattative durate circa un anno con Lucara Diamond, la società canadese, che su twitter si è detta felice di poter confermare la vendita.

Uno “straordinario dono di Madre Natura”, così è stata definita la pietra poco più piccola di una pallina da tennis, tanto per intenderci sulle misure. Il diamante era stato messo all’asta nel giugno 2016 da Sotheby's ma nessuno si è mai interessato all’articolo per via del prezzo richiesto: 70milioni di dollari. La somma poi è precipitata soprattutto in virtù dei rischi che Mr Graff si è accollato dal momento che certe caratteristiche della pietra la rendono particolarmente difficile da tagliare.

Lesedi è stato scoperto nel novembre 2015 in Botswana (Africa del Sud), secondo produttore al mondo dopo la Russia: è il più grande diamante scoperto nell’arco di un secolo e il più grande mai battuto ad un’asta. Una brillante combinazione volle che lo stesso giorno in cui venne “alla luce” Lesedi La Rona, un altro diamante da 830 carati (e quindi terzo nel mondo per grandezza) fu scoperto proprio in Botswana. 

.

Nessun commento :

Posta un commento